Anche se sono passati anni, ricordo ancora vividamente di essere sdraiata nell'unità di terapia intensiva di un ospedale oncologico di alto livello e di desiderare il tocco amorevole dei miei cari che mantenevano una "veglia in sala d'attesa" solo per avere il permesso di "vedermi" brevemente e raramente. Ero entrato e uscito dal coma, ma sapevo una cosa con certezza. Avevo bisogno della firma dei miei più cari.

Comprendiamolo

So che la mia vita dipendeva dagli elettroni che la loro firma poteva spostare nel mio corpo che era quasi privo di energia a causa dell'ingestione di farmaci e dell'isolamento dalle risorse vitali. La medicina moderna non aveva nulla per me per eliminare le rimanenti "macchie su fegato e polmoni". Avevo bisogno di rendere il mio corpo un luogo dove il cancro non potesse più vivere.

La scienza è profonda, ma la Parola di Dio dà al tocco curativo una credibilità non accessibile altrove. E, ovviamente, la "scienza" è il disegno di Dio stesso. In questo articolo ho bisogno di controllare alla base del potere nel contatto umano da un "punto di vista scientifico" perché è letteralmente un meccanismo di guarigione ad "alta tensione". Siamo esseri biochimici nel nostro corpo/anima e la "medicina moderna" è affinata su questa chimica in genere ad esclusione del nostro altrettanto significativo stato d'essere bioelettrico.

Ricarica di energia

Guardiamo i modi per "ricaricare l'energia nella nostra firma" favorendo il nostro equilibrio elettronico. Recentemente, un'amica la cui figlia adulta è entrata nella "chemioterapia/radiazioni" raccomandata dai medici per la terapia del cancro post-intervento, ha espresso quanto fosse turbata dall'ordine di non abbracciare sua figlia, poiché il trattamento ha indebolito così tanto il suo sistema immunitario che il contatto umano era "pericoloso".

Ho riflettuto sulle molte ore che avevo trascorso nelle sale d'attesa dell'oncologia in attesa di esami di laboratorio e scansioni nelle settimane immediatamente successive alla mia operazione di cancro. Tanta paura e ansia, così come i segni degli "effetti collaterali" del trattamento, e tanta stanchezza grigia dall'aria! Le conversazioni tra molti degli amati di Dio colpiti, che condividevano un fardello simile, confrontavano ciò che "i medici avevano detto loro". Questo "mantra" conteneva sempre: "stare lontano dalla luce del sole"; "mangiare solo cibi cotti"; "indossare sempre la maschera chirurgica ed evitare il contatto umano", ecc. L'assenza di energia positiva nella stanza era palpabile. Più tardi, nella mia ricerca per rendere il mio corpo un luogo dove il cancro non potesse vivere, ho scoperto che la scienza quantistica è tutta una questione di energia e materia.

Buono a sapersi

Einstein ha dimostrato questa connessione. I nostri corpi sono "cosa" e la vita è alimentata da "energia" a livello cellulare. Le intuizioni per una vita più sana abbondano quando impariamo la parte dei nostri aspetti bioelettrici, specialmente gli elettroni. È innegabile che i nostri nervi e il nostro cervello funzionano elettricamente e che il nostro cuore batte a causa di un impulso elettrico. Ogni cellula del nostro corpo, se sana, crea energia elettrica che alimenta il lavoro che fanno le cellule e il lavoro (e il gioco) che fanno le persone. Siamo stati fatti con una "tensione sana" che possiamo mantenere o riempire (o meno).

Lo stile di vita e l'ingestione di composti possono privarci di questo potere, costringendoci così allo "stato di malattia" cronico. Gli elettroni (particelle atomiche nella maggior parte delle molecole) sono i nostri "strumenti" energetici "ground zero". Per inciso, gli elettroni sono particolarmente sabotati da ogni parte di questo "mantra della sala d'attesa basato sulla paura" che ho menzionato prima.

Fai questo

Per quanto tempo puoi trattenere il respiro? Le cellule non possono fare a meno dell'ossigeno, tranne le cellule cancerose che fermentano invece di ossidare i nutrienti. Il dolore è un segno di esaurimento dell'ossigeno nei tessuti del corpo. Cosa possiamo fare per mantenere un livello di tensione corporea sano? Gli elettroni, la "materia" del voltaggio, ovviamente fluiscono da regioni ad alto voltaggio a regioni a basso voltaggio. Quindi la cura della salute è una questione di portare più elettroni che fluiscono nel nostro corpo e ostacolare gli elettroni che ci lasciano? Lo è e fare questo implica uno stile di vita! 1. Toccare (come abbracciare) trasporta elettroni da una persona all'altra - dall'individuo con tensione più alta all'individuo con tensione più bassa.

Naturalmente questo fa parte di un "tocco di guarigione" e la "persona sana" può reintegrare gli elettroni donati attraverso lo stile di vita.

Prendere nota

  • Bere acqua acida "acqua di rubinetto", acqua clorata, acqua fluorizzata, la maggior parte delle acque confezionate commercialmente ci deruba invece di fornirle. Le bevande alcoliche, con caffeina, gassate e altrimenti elaborate sono "anti-elettroni" nel nostro metabolismo.
  • Otteniamo elettroni dall'acqua ionizzata (ottenuta da muffe pulite o tramite filtri tecnici (e spesso costosi) o altra acqua ben filtrata. Io uso un economico filtro Zero Water da banco.
  • Gli alimenti biologici crudi sono essenziali potenti fornitori di ioni. I cibi cotti e lavorati non solo non forniscono elettroni, ma quelli che contengono additivi chimici innescano ulteriori perdite di elettroni.
  • L'esposizione al vento e all'aria condizionata stimola la perdita di elettroni. Così, la fatica (bassa energia a causa della bassa tensione) è dovuta dall'esposizione al vento. Sapendo questo, potremmo riempire di proposito i nostri elettroni con pause irregolari per fare esercizio e pregare o meditare, che hanno dimostrato di ricaricare la nostra batteria fisica/mentale.
  • Anche un'esposizione minima alla luce del sole quotidianamente rifornisce gli elettroni in modi di cui abbiamo assolutamente bisogno e che possiamo risparmiare (se le nostre membrane cellulari sono sane).
  • Esercizio! I nostri muscoli generano davvero degli elettroni quando facciamo esercizio. I muscoli immagazzinano anche l'esercizio e gli elettroni li ricaricano. Nel mio recupero dal cancro ho sviluppato un allenamento di navigazione più o meno secondo il Tai Chi. Include la respirazione profonda oltre a movimenti fluidi a basso impatto e richiede pochissimi minuti.
  • L'acqua in movimento crea elettroni assorbibili. Quindi fare la doccia invece del bagno è un mezzo per rifornirsi di elettroni. I soffioni filtrati, naturalmente, possono aiutare ad eliminare le sostanze chimiche nocive presenti nell'acqua del rubinetto. Sappiamo tutti che la nostra pelle assorbe tali composti, quindi è bene eliminarli sia dall'acqua che dai prodotti per la cura della pelle.
  • La terra è un forte elettromagnete. Camminateci sopra a piedi nudi; appoggiatevi agli alberi e immergetevi nei fluidi che sono benedetti. Lasciate che i vostri animali domestici passino un po' di tempo sulla terra (che non sia spruzzata con prodotti chimici che impoveriscono gli elettroni) in modo che possano riportare gli elettroni a voi quando li accarezzate.
  • Sporcarsi le mani in un cortile. Dio ci ha dato un abbondante "caricabatterie" per una buona ragione.

Nota finale

L'integrazione dietetica di acido fulvico può fornire al nostro corpo un'abbondanza di elettroni che producono energia. Ha tutta l'informazione genetica, tutta la nutrizione, tutta la capacità antiossidante. La molecola di acido fulvico contiene 14 tetra trilioni (14 con 21 zeri dietro) di elettroni che possono contribuire (e neutralizzare i radicali liberi dannosi che sono detriti mobili lasciati dal metabolismo cellulare e operare).

Così il corpo può tornare a portare una tensione elettrica più sana e i tessuti del corpo e i tessuti funzionano come sono stati creati per fare. Hanno il potere di funzionare. Un'elevata attività elettrica uccide le cellule cancerose. Equilibra l'acidità, fornisce ossigeno alle cellule e bilancia la chimica di ben oltre il 70% del nostro corpo. Per riassumere, il tocco umano con intento curativo è un forte meccanismo di guarigione. Siamo generalmente inconsapevoli del potere, ma non dovremmo più sentirci impotenti nell'incoraggiare i nostri cari o favorire il nostro benessere. Spero che l'amica che ho menzionato prima indossi lei stessa una maschera chirurgica e incontri la tentazione di abbracciare o magari massaggiare i piedi del suo bambino sofferente. Fornirà il potere di guarigione degli elettroni e, quindi, dell'ossigeno. Aiuterà a sconfiggere la necessaria acidità del cancro. Possiamo fornire molto di più di un "calore".