La rabbia è la base dell'aggressività, della violenza e dell'ostilità. Una buona quantità di ricerche sono state condotte in ambito psichiatrico e psicologico per sostenere le cause fondamentali della rabbia, seguite da varie strategie di trattamento utili per adolescenti e adulti.

Cos'è la rabbia?

Funzionalmente, la rabbia può essere prevista, studiata e ricercata tra i bambini e gli adolescenti dai genitori prontamente. La parte difficile non è aspettarsi e riconoscere le cause della rabbia, ma prendersi cura del bambino quando è arrabbiato o dimostra il comportamento antisociale. La rabbia tra i bambini può essere compresa in diverse impostazioni come la facoltà, le scuole, l'ufficio e l'ambiente nazionale, tuttavia ha anche altre dimensioni.

Secondo il sondaggio nazionale sul bullismo, il 56% dei giovani ha menzionato di aver visto altri essere vittime di bullismo online. Circa il 43% delle persone si è sentito pericoloso online. Secondo la recente revisione sistematica condotta da Hillis. Et. Al, (Paediatrics,2016), un miliardo di bambini e giovani dai 2 ai 17 anni hanno sperimentato la violenza durante annualmente. Lo studio ha concluso che le esposizioni precoci alla violenza possono indebolire la struttura e il funzionamento del cervello.

Sistema immunitario

I bambini piccoli sono a più alto rischio di rabbia, aggressività, violenza può avere un impatto sul loro sistema metabolico, il sistema immunitario e contribuire a loro al percorso di problemi di salute mentale, diabetici e disturbi cardiaci. Spesso l'aggressività durante i primi anni dell'infanzia non è considerata seriamente. La rabbia nei bambini, nei ragazzi e negli adolescenti può essere compresa in vari modi. Si può ipotizzare che sia un tratto del carattere o un elemento genetico.

Anche il background socio-culturale gioca un ruolo sostanziale nella rabbia giovanile. Essenzialmente, l'aggressione è un tentativo di controllare e danneggiare qualcun altro. Tuttavia, per quanto riguarda i bambini e gli adolescenti, non dovrebbero essere vittime della forza fisica o del disagio psicologico con l'intenzione di danneggiare semplicemente perché agiscono in un modo che non vogliamo. Colpire, sculacciare o urlare al bambino causerà uno scarso controllo degli impulsi, l'autoregolazione oltre alla scarsa espressione dell'aggressività.

Gli orizzonti nascenti di domani non hanno bisogno di stili genitoriali autoritari, permissivi o non coinvolti, ma di un senso di tocco gentile, affetto e amore. Più alto è il tono di voce di un adulto quando gestisce un bambino o un ragazzo arrabbiato, più alta sarà la sua aggressività.

Ricorda

La calma, la pazienza e l'ambiente non violento sono componenti cruciali per migliorare il comportamento di un bambino. Essenzialmente, il comportamento del bambino è (direttamente proporzionale) molto influenzato dal comportamento dei genitori! Se il genitore e il bambino urlano insieme, la situazione rimane la stessa, senza miglioramenti. Sarà come menare il can per l'aia che non ha mai un risultato. Inoltre, questo influisce sulla fiducia del bambino e sulla sicurezza psicologica (legame genitore-figlio) a lungo termine.

È importante rendersi conto che un bambino sotto l'età di quattro o cinque anni non ha alcuna intenzione di fare del male a nessuno intorno a lui. Vorrebbe esplorare il mondo attraverso diversi sensi del corpo come toccare diverse texture (esempi-tappeto, punti di alimentazione, tasti del computer portatile, smartphone), osservando i colori contrastanti e la grafica per esplorare le immagini (strappare telefono o iPad per trovare immagini o fotografie) e piangere come gli piace la propria voce, ma colpire, calci o pizzicare i genitori o caregiver è la loro agenda fondamentalmente.

Anche piangere o arrabbiarsi non è la loro prima opzione, si verifica solo quando non hanno altra scelta per fare le loro cose! Mordere di solito avviene a causa dell'elemento di legatura. In questa fase di sviluppo è diffuso un comportamento di ricerca di attenzione che viene erroneamente interpretato come un comportamento aggressivo dei bambini o dei giovani. Uno studio effettuato da Dahl, A. (2015) nell'Università della California indica anche che l'uso dell'aggressività da parte dei bambini o dei giovani non è provocato. I bambini coinvolgono la forza esplorativa per cercare l'attenzione.

Buono a sapersi

I comportamenti non provocati diventano presumibilmente meno frequenti dai 18 mesi in poi, perché i bambini capiscono che la loro aggressività ferisce gli altri o diventano sensibili al dolore degli altri. Quindi bisogna capire che i bambini non mordono o colpiscono palesemente per far arrabbiare genitori e fratelli, ma per la loro novità nel mondo. I bambini che appartengono alla fascia di età di 36 mesi sono più propensi a diventare aggressivi. Di seguito sono riportati alcuni degli approcci pratici, basati sulla soluzione, che potrebbero essere esplorati per migliorare e rafforzare il comportamento del bambino, l'autostima, oltre al legame genitore-figlio. Bisogna ricordare che ogni bambino è diverso, ma imparare di più sul comportamento del vostro bambino e implementare questi suggerimenti in modo coerente può essere vantaggioso.

Quando il bambino è aggressivo è essenziale che i genitori dimostrino pazienza, pazienza e voce standard di tono. Gridare e urlare non risolverà la questione, ma aggraverà l'aggressività nel bambino. Inoltre, ci sarà il rispecchiamento delle azioni dei genitori. I genitori non dovrebbero perdere tempo o seguire l'approccio "Lascia perdere", considerando che è la sua prima volta o che è troppo giovane per comprendere istruzioni e gesti. Per esempio, se il bambino colpisce il fratello minore senza motivo, per la prima volta, deve essere affrontato immediatamente. Vuole scusarsi e avere un time-out di 3-5 minuti per calmarsi e pensare al suo errore, in seguito, i genitori possono parlare con lui per rendersi conto del male che ha fatto.

Dovrebbe conoscere le sue azioni e le loro conseguenze. Keynote: Fissare regole per le attività con le relative conseguenze è fondamentale. Lodare gioca un ruolo essenziale. Apprezzare i tentativi del bambino se si comporta bene nelle riunioni sociali piuttosto che gridare, dare calci, pizzicare o essere impulsivo. Incoraggiate il suo comportamento desiderato premiandolo con smiley o pollici in su sul grafico comportamentale per una grande azione o un atto di gentilezza come aprire le porte a molti altri.

Cosa fare?

Abbracci e baci sono buoni per calmare un bambino arrabbiato. In accordo con la teoria dell'integrazione sensoriale, gli abbracci forniscono una pressione profonda al corpo che è un modo formidabile di rilassare il bambino. L'uso di coperte ponderate o coperte può anche essere utile per l'ADHD, i disturbi di elaborazione sensoriale, il disturbo dello spettro autistico. La maggior parte delle volte la rabbia è co-morbida con queste condizioni. Altri approcci possono essere pacche sulle spalle, applaudire o fornire certificati di apprezzamento sul raggiungimento del compito. Alcuni genitori tentano di rinforzare il buon comportamento premiando Lego, play station, X-Box, o cioccolatini che sono tipi comuni di "corruzione".

Questo sarà probabilmente benefico a breve termine. Ogni volta che la corruzione è cessata, il bambino ritorna esattamente allo stesso comportamento. Keynote: Dare abbracci e baci è un gesto per far capire ai bambini che sono apprezzati e curati proprio perché sono il vero amore dei genitori. Per capire il pensiero, le emozioni o i sentimenti interiori di tuo figlio, tieni il telefono a distanza mentre interagisci con lui. È importante dedicare tempo al bambino emotivamente e fisicamente. Creiamo una distanza da casa per stabilire e mantenere relazioni con uomini e donne lontani. Spegnere il telefono, in particolare se è 'intelligente', è tra i modi più semplici per la maggior parte di noi per gonfiare la nostra attenzione e concentrarsi sul presente.

Tenete a mente

I genitori dovranno capire che ciò che è importante ora e in futuro è davanti agli occhi piuttosto che sul display degli smartphone. Se i genitori non possono prestare più attenzione al bambino va bene, ma ignorare l'esistenza del bambino non è tollerabile. L'ignoranza fa male al bambino dal punto di vista emotivo e mentale. Costruire buoni ricordi d'infanzia è un dovere dei genitori. Keynote: Non si può ascoltare, è tollerabile, ma l'ignoranza è intollerabile.

Dire di sì a tutto non farà di voi un genitore perfetto. Non è essenziale che tutte le richieste siano soddisfatte ogni momento. Se le richieste sono fuori dalla vostra portata per mancanza di fondi o di tempo, potete sempre dire NO in modo civile senza causare violenza fisica o verbale. Amare o riflettere un ottimo comportamento non significa necessariamente dover sempre scendere a compromessi in ogni situazione per evitare l'aggressione.

Far capire al bambino che ogni richiesta non è reale per essere soddisfatta. In questo modo potremmo anche evitare situazioni a rischio come ricevere la chiamata dall'asilo nido o dalla scuola materna poiché il comportamento del bambino è un mal di testa anche per molti altri. È molto meglio ascoltare e insegnare ai bambini l'etica sociale e le norme in casa propria piuttosto che essere umiliati di fronte agli ospiti o agli estranei. Keynote: è importante insegnare ma non penalizzare! Questa è un'ottima fonte di riduzione dell'aggressività e della rabbia.

Nota finale

Molte volte i bambini sono estremamente energici e hanno bisogno di una fonte per incanalare le loro energie. Quando questo non accade diventano competitivi e difficili da gestire. Le azioni fisiche li incoraggiano ad autoregolarsi fisicamente, mentalmente ed emotivamente. Per esempio, fare azioni con il trampolino in casa o uscire nei parchi per correre può essere benefico. Inoltre, andare in bicicletta o giocare ad ostacoli con cuscini o peluche può essere realizzato a casa. Questo li aiuta anche nella ricerca di nuovi lavori e nell'imparare attraverso il fare.

Le azioni fisiche creano e attivano cellule cerebrali che aiutano lo sviluppo cognitivo e percettivo. Inoltre, fare dei compiti con compagni di gioco o amici aumenta la socializzazione e le capacità sociali. Nota: incanalare le energie del bambino in una direzione favorevole. Le sculacciate non contribuiscono a cambiare il comportamento del bambino. Molte volte per frustrazione i genitori sculacciano i bambini pensando che questo preverrà il suo comportamento indesiderabile, ma le sculacciate scatenano più aggressività e aggressività. Esprimere la rabbia in modo pacifico è accattivante ma più efficace come modifica del comportamento a lungo termine al contrario dei rimproveri o delle sculacciate.

La sculacciata è una violenza modellante che può essere lieve ma dannosa. Deve essere evitato completamente. Colpire in qualsiasi forma non insegna al bambino come ci si sente quando si è feriti, piuttosto disturba la lezione, dice Elizabeth Gershoff, una specialista dello sviluppo infantile presso l'Università del Texas a Austin. Dice che i bambini non alterano il loro comportamento, ma colpiscono di più altri uomini e donne. Keynote: Scimmia vede, scimmia fa! Questo sviluppa la comprensione del bambino di giusto e sbagliato. La regola di non urlare o rimproverare non significa una genitorialità permissiva. Ci possono essere altri approcci che possono essere utilizzati come un potente gesto di contatto visivo, facendo una faccia triste, per mostrare antipatia verso l'azione del bambino. Dai nove mesi in poi i bambini hanno la capacità di capire il "NO", quindi questo gesto può essere usato per dimostrare resistenza o scoraggiamento verso le azioni sbagliate. Il pediatra Dr Harvey Karp indica la tecnica "clap-growl".